Penguin 3.0 di cosa si tratta?

penguin-3.0Cos’è Penguin?

Penguin è un algoritmo studiato da Google che ha come obiettivo quello di penalizzare tutti i siti web che utilizzano un numero eccessivo di keyword o link per aumentare la loro visibilità sul noto motore di ricerca. Google Penguin è stato rilasciato per la prima volta il 24 aprile del 2012, ed inizialmente esaminava solo le homepage dei siti web, e penalizzava tutti quei siti che utilizzavano la sovra ottimizzazione di parole chiave, provocando loro una perdita notevole di posizioni con la conseguente diminuzione di visite ricevute. Già a partire dalla versione 2.0, l’algoritmo è stato aggiornato con una significativa funzionalità: esaminare non solo le homepage dei siti web ma anche le pagine interne. Le penalizzazioni subite dai siti web che utilizzano fenomeni di keyword stuffing  e di link building possono essere abbastanza gravi. Infatti la perdita di posizioni nel motore di ricerca può provocare dei crolli di visibilità fino al 95%.

Quali funzionalità aggiuntive verranno integrate con l’aggiornamento dell’algoritmo?

Ad oggi, Google ancora non ha indicato la data di rilascio dell’aggiornamento, né tanto meno quali altri elementi verranno presi in esame per la penalizzazione dei siti web. Dunque tutti gli esperti del linguaggio SEO, per avere notizie su Penguin 3.0 dovranno aspettare la sua data di rilascio. Tuttavia, si pensa che la nuova versione dell’algoritmo andrà a colpire i siti che inseriscono backlinks di bassa qualità, ovvero quei link che provengono da siti sospetti, o i link provenienti dai social media. Per sapere quando verrà rilasciata la nuova versione di Penguin, è necessario consultare quotidianamente il blog ufficiale di Google.

Cosa fare per non essere penalizzati da Penguin 3.0?

Se avete un sito web e temete di entrare nel mirino di Penguin, ci sono delle linee guida che potete seguire per evitare di essere penalizzati dal perfido algoritmo di Google. Prima di tutto occorre verificare di non essere stati già colpiti da Penguin 2.0 perché in quel caso è abbastanza scontato che si verrà colpiti anche dalla nuova versione dell’algoritmo. In realtà esistono svariati software che hanno lo scopo di evidenziare i link sospetti come ad esempio Link Detox, a patto che disponiate di elevate competenze tecniche. In alternativa è necessario affidarsi ad una società di web marketing specializzata in servizi SEO e posizionamento dei siti web. Tuttavia ci sono dei semplici passi da seguire per evitare di essere oggetto di penalizzazioni da parte di Penguin:
– per prima cosa è necessario che rimuoviate eventuali collegamenti a delle reti guest blogging, attraverso il record del vostro account di rete.
– controllate e selezionate i link entranti che potrebbero provenire da siti di bassa qualità considerati come spam, che di conseguenza provocherebbero delle penalizzazioni al vostro sito da parte di Penguin. Purtroppo se il vostro sito gode di una notevole popolarità, ci sarà un numero elevato di backlink sul quale non avrete un controllo effettivo e che potrebbero venire da siti bannati da Google.
– rimuovete e sbarazzatevi di tutti gli anchor text, ossia delle ancore di esatta corrispondenza. Questi collegamenti possono essere pericolosi e vanno quindi eliminati.
– rimuovete collegamenti di anchor text ottimizzati. Anche se a volte questi collegamenti possono sembrare un valore aggiunto nell’ottimizzazione della posizione del vostro sito web, in realtà potrebbero nascondere delle minacce e compromettere seriamente il posizionamento in maniera negativa.

Una volta effettuati tutti i passaggi sopra citati ricordate di controllare il traffico giornaliero del vostro sito web con Google Analytics. Potrebbe accadere che nei giorni successivi al rilascio dell’aggiornamento del nuovo Penguin, il vostro traffico giornaliero subisca un calo notevole di visite da parte degli utenti. In questo caso potreste essere finiti nella mira di Penguin 3.0 con una conseguente perdita di posizioni. Per risolvere il problema vi suggeriamo di affidarvi ad un’agenzia di web marketing che si occuperà di trovare la soluzione migliore.