Category Archives: Finanza

Monete da investimento quali comprare

KrugerrandNel perdurare della crisi economica e con i mercati spesso in altalena, gli investimenti in metalli preziosi rivelano sempre più le loro caratteristiche di convenienza e bassa rischiosità. Esistono vari tipi di investimento possibili in questo settore, ma il più abbordabile e adattabile a diverse esigenze, sono le monete d’oro o argento, dette anche monete lingotto.
Le monete rappresentano una buona opportunità per entrare in questo settore, dato che ne esistono di molti tipi e diverse dimensioni, così che tutti potranno trovare quella che meglio si confà alle proprie esigenze ed all’ammontare del capitale da investire.

Come detto esistono monete coniate in molti paesi del mondo, con pesi, titoli e quindi valore differenti. Per trarre il massimo dal nostro investimento è però consigliabile limitarsi all’acquisto delle monete più comuni, che oltre ad essere maggiormente reperibili e rivendibili, hanno quotazioni più stabili e un differenziale tra domanda e offerta più basso. Vediamo quali sono le più gettonate:

Molto nota e diffusa è la sterlina d’oro, propriamente definita sovrana. Coniata fin dal 1400 e tutt’ora in produzione, ha un peso di 7,98 grammi ed un titolo di 917 millesimi. Il peso di oro puro e di 7,32 grammi. La sterlina attualmente ha un prezzo di circa 250 euro, si colloca perciò circa a metà di una ideale scala di investimenti.
Salendo in questa scale troviamo il famoso krugerrand, la moneta d’oro sudafricana. Tradizionalmente coniata in lega di oro e rame, cui deve il colore arancione, ha un titolo di 917 millesimi. La dimensione classica è quella da un’oncia di oro puro, ossia 31.1 grammi, per un peso complessivo di 33,93. Il prezzo attuale è di circa 1060 euro, un investimento quindi più consistente. Ne esistono anche versioni più piccole da un decimo, da un quarto e da mezza oncia.
Sempre allo stesso livello del krugerrand troviamo i venti dollari americani. Coniati in diverse serie, con differenti impressioni sulle facce, hanno però tutti il medesimo titolo, 900 millesimi, ed uguale peso in oro di 30,09 grammi, per un peso complessivo di 33,43 grammi. Il valore attuale è di circa 1030 euro, leggermente inferiore quindi al krugerrand.
Infine torniamo all’estremo opposto della scala con la moneta d’oro da investimento più diffusa nel nostro paese, il marengo. Ne esistono sia coniati in Italia che in Francia, originariamente per celebrare la vittoria di Napoleone Bonaparte nell’omonima battaglia. Hanno un titolo di 900 millesimi per un peso in oro di 5,8 grammi, a fronte di un peso totale di 6,45 grammi. La quotazione attuale dei marenghi si aggira intorno ai 200 euro. Rappresentano perciò un ottimo entry level nel mondo delle monete da investimento.

Anche le monete d’argento possono rappresentare un buon investimento, ed il loro prezzo ovviamente più basso le rende adatte anche a chi non ha molti soldi da impegnare.
Ne esistono di coniate in diversi paesi come Canada, Stati Uniti, Gran Bretagna, Cina eccetera. Il taglio classico è quello da un’oncia di argento puro a 999 millesimi. I prezzi sono abbastanza simili per tutte, e attualmente sono intorno ai 20 euro.
L’argento non gode però dei vantaggi fiscali riservati all’oro da investimento, ed è sottoposto ad un’Iva del 19%, mentre l’oro puro, e le monete da investimento sono considerate tali, è esente Iva.

Quando acquistiamo una moneta da investimento, dobbiamo tenere conto non solo del valore del peso d’oro contenuto, ma anche dell’eventuale valore numismatico. Questo in alcuni casi può essere percentualmente superiore a quello dell’oro, nel caso di monete antiche oppure rare, ma può anche azzerarsi nel caso di monete deteriorate. In generale però sarà sufficiente affidarsi ad un banco metalli di provata fama, che per le monete di più ampia circolazione garantiscono l’acquisto e l’ottimo stato di conservazione, il certificato o addirittura il fior di conio. In questo settore la fiducia dei clienti viene guadagnata con anni di presenza sul mercato, quindi non è consigliabile acquistare monete di un certo valore da venditori improvvisati su siti di aste online. E’ difficile infatti valutare lo stato di conservazione da una foto, specialmente per i non professionisti. Inoltre dando uno sguardo ai siti di aste, scopriremo che non ci sono poi offerte così allettanti da farci comunque decidere di correre il rischio.

L’uomo di classe e i gioielli

gioielli uomoQuando si parla di gioielli, in generale, viene automatico associare questa parola al genere femminile: sono le donne, infatti, ad amare in particolar modo collane, orecchini e braccialetti, e non è un caso che la stragrande maggioranza dei prodotti che fanno bella mostra di sé dalle vetrine dei negozi più alla moda, è alle donne che ammiccano. Tutto questo, però, non esclude che esistano gioielli anche per gli uomini e il discorso non di limita certo agli orologi, che meritano un capitolo a parte.

Risalendo all’origine dei gioielli, si può dire che questi sono nati come segno distintivo dell’autorità che, in genere, in quasi tutte le civiltà era un ruolo ricoperto dagli uomini. È da loro, quindi, che la donna comincia a conoscere i gioielli e ad apprezzare l’arte di ornarsi. Non per nulla, fino al periodo intorno al 1700, i gioielli per uomo e per donna non avevano sostanziali differenze: pietre preziose, ornamenti d’oro e d’argento, monili… tutti questi erano indifferentemente indossati dagli uomini come dalle donne, sfoggiati per mettere in risalto la vanità di sovrani così come dei nobili della coorte.
Dopo un periodo di appannamento, in cui il gioiello è diventato un particolare più prettamente femminile, da qualche anno si sta assistendo a un sostanziale ritorno dei gioielli declinati anche al maschile, e le grandi firme della moda lo confermano con molti prodotti dedicati all’uomo e specificatamente pensati per lui.

Un tempo non troppo lontano, tra i gioielli più apprezzati dagli uomini, c’era il fermacravatte: un piccolo vezzo che, abbinato all’indumento maschile per antonomasia, riusciva a conciliare il vezzo di concedersi un tocco prezioso pur mantenendo un look in tutto e per tutto maschile. Oggi il fermacravatte non è decisamente più di moda, ma il suo posto, nell’immaginario portagioie di un uomo è stato preso da bracciali di diverso tipo, i sempre attuali gemelli fino ai portachiavi.
Un ruolo molto importante, forse più che nei gioielli femminili, in cui contano pietre preziose e forma più o meno appariscente, nei gioielli maschili è tenuto dal materiale: spesso è questo a differenziare la destinazione di un gioiello: l’argento e i differenti metalli preziosi, per esempio, con le loro sfumature fredde, e il gioco lucido/satinato, sono perfetti per l’uomo giovane e sportivo, che può utilizzare bracciali e anelli anche in un contesto non troppo elegante e ricercato, mantenendo un look dinamico e giovanile. Oro bianco, oro giallo e, anche, oro rosa, sono, invece, più adatti a contesti di maggiore eleganza e ricercatezza. A questi materiali, in genere, si accompagnano linee pulite e decise, spesso squadrate, che non rischiano di scadere nella leziosità. Insomma: gioielli sì, ma senza eccessi, cercando di evitare la troppa appariscenza e preferendo mantenere linee e stili sobri.
Probabilmente anche per questo, tra i gioielli da uomo il bracciale è forse il più apprezzato. Il loro pregio è quello di essere piuttosto semplici e molto versatili, facili da indossare in occasioni eleganti così come in quelle più informali. Un bel bracciale può attirare lo sguardo se indossato con un maglietta sportiva che lascia scoperte le braccia, così come può incuriosire se si intravede attraverso il polsino di una camicia elegante. Per l’uomo che non è abituato a soffermarsi troppo a lungo sul proprio abbigliamento, il bracciale è una garanzia di “universalità”, potendo essere indossato in ogni occasione.

Le grandi firme si sono buttate con decisione su questo versante, proponendo svariati modelli che rispecchiano le diverse personalità maschili. Un nome che nel campo dei gioielli è un’istituzione come Cartier, per esempio, ha un catalogo molto ampio di bracciali, che spaziano dalle creazioni in oro più classiche e preziose a gioielli formati da semplici cordoncini di cotone abbelliti da cerchi e altre forme sempre in oro o in ceramica, magari con dei simboli “a tema” che richiamano valori come amicizia e amore.
Un altro nome importante come Damiani , invece, ha puntato di più sull’oro bianco, il materiale che ultimamente viene più richiesto per i bracciali da uomo: moderno, virile, dall’aspetto determinato, l’oro bianco incarna i sentimenti più maschili senza però rinunciare a un tocco di eleganza che si accompagna con qualsiasi look.
Per un pubblico maschile più giovane, i marchi che fanno da riferimento sono Bliss e Comete, capaci di rivisitare in chiave moderna i gioielli più classici.
Non manca però, anche un nome come Tiffany, riferimento assoluto del settore che, per non restare in disparte, ha pensato anche all’uomo, realizzando una serie di preziosi che vanno da quelli più giovanili e dinamici ai gioielli in platino destinati ad un uomo in cerca del lusso più prestigioso

Acquistare Rolex usati a Roma

rolex vintageE’ risaputo come i prodotti realizzati dagli storici marchi del lusso solitamente non siano sottoposti allo stesso rapido declino che colpisce tanti altri marchi del consumo ordinario. Assioma, questo, che è ben conosciuto da appassionati e intenditori che preferiscono rivolgersi a marchi blasonati, tenendo conto oltre che del valore intrinseco, estetico e qualitativo dell’oggetto acquistato, anche della sua capacità di mantenere costante, o quasi, il proprio valore economico nel tempo.
Ecco quindi che per molti l’acquisto di un oggetto di lusso può diventare anche una forma d’investimento, utile per preservare nel tempo il valore del denaro investito.
Non fanno eccezione a questa regola empirica gli orologi di lusso, e un ricercato marchio storico come Rolex, da sempre considerato l’emblema dell’orologio da polso di prestigio, si presta molto bene per alimentare un fiorente mercato di compravendita dell’usato, dove l’incontro, da una parte della richiesta: formata da chi è alla ricerca di un affare, nella speranza di trovare un modello importante a prezzo da realizzo; e dall’altra parte da chi invece vuole monetizzare gli oggetti precedentemente posseduti: talvolta per acquistarne poi un altro più recente e prestigioso.

Si è molto diffusa, nel corso degli ultimi anni, la consuetudine di rivolgersi al WEB per contrattare l’acquisto di un orologio Rolex usato; ecco che quindi si sono affermati dei veri e propri portali specializzati che trattano la compravendita di svariate tipologie di accessori di lusso, compresi i Rolex.
Rivolgersi, quindi, al mercato dell’usato consente di trovare con una certa semplicità oggetti di valore, riuscendo spesso anche a concretizzare dei veri e propri affari anche dal punto di vista del prezzo d’acquisto. Non è raro, infatti, scovare orologi di prestigio a prezzi decisamente inferiori rispetto a quelli di listino previsti per l’equivalente nuovo.
Il mercato dell’usato può, quindi, rappresentare una valida alternativa anche per chiunque voglia costruire la propria immagine pubblica utilizzando accessori di prestigio, senza però essere costretto a sborsare cifre da capogiro.
Si sa, infatti, che spesso la differenza fra il prezzo di un oggetto nuovo e quello di uno usato può essere per svariate ragioni anche notevole. Ciò non sempre e dovuto a un minor valore intrinseco dell’oggetto posto in vendita, ma spesso è determinato da dinamiche dei mercati talvolta imponderabili.

Per l’acquisto online di un orologio Rolex usato, uno dei principali riferimenti sul web è senza dubbio il negozio Pensieri d’oro a Roma, dove è presente una vastissima scelta di orologi Rolex usati, con qualità garantita dal rivenditore. Ogni orologio in vendita, è stato sottoposto ad un meticoloso processo di verifica, effettuato dai migliori professionisti del settore. Per questa ragione il personale è in grado di garantire e certificare la qualità e la piena funzionalità di ogni prodotto posto in vendita, sia sul proprio sito internet  www.oroelite.it che nei propri punti vendita fisici. La serietà di questa azienda, la qualità degli oggetti proposti, e l’ampia gamma di orologi usati presenti nel catalogo, ne fanno uno dei principali punti di riferimento per l’acquisto di orologi Rolex usati.